Giochi dell'Oca e di percorso
(by Luigi Ciompi & Adrian Seville)
Avanti Home page Indietro

Torna alla ricerca giochi
(back to game search)
Gioco dell'Oca di Medusa 
immagine
Versione stampabile      Invia una segnalazione
image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

primo autore: Doccioli Susanna 
secondo autore: Doccioli Susanna, Verdini Stefano 
anno: 2017 
luogo: Italia 
periodo: XXI secolo 1°/4 
percorso: Percorso di 63 caselle numerate 
materiale: carta (paper) (papier) 
dimensioni: 450X680 
stampa: Disegnato a mano e colorato con il computer 
luogo acquisto: Italia-Roma 
data acquisto:  
dimensioni confezione:  
numero caselle: 63 
categoria: Oca  
tipo di gioco: Gioco Oca Classico (63 caselle) Orizzontale 
editore: Doccioli Susanna, Verdini Stefano 
stampatore: Pressup 
proprietario: Collezione Privata 
autore delle foto: Privato 
numero di catalogo: 2401 
descrizione: Gioco di 63 caselle numerate distribuite su una testa di Medusa. Il gioco illustrato da Susanna Doccioli e progettato insieme a Stefano Verdini è stato stampato in 100 esemplari numerati.
REGOLE: a sinistra sul tabellone.
DICHIARAZIONI
Per decidere chi inizia, ogni giocatore tira di dadi una volta: comincia chi ha ottenuto il punteggio più alto e si prosegue in senso orario. Si decidono anche il valore ed il tipo di pegni da pagare durante il Gioco. Il giocatore di turno tira i dadi e fa avanzare il proprio personaggio di tante caselle quanti sono i punti indicati dai dadi. Lungo il percorso ci sono delle caselle speciali che producono il loro effetto quando, finendo il movimento, si arriva su una di esse. Se un giocatore viene raggiunto da un altro nella sua casella, paga pegno e retrocede nella casella da cui è partito chi l'ha raggiunto.
Le Caselle Speciali:
Caselle “Oca o le sue Piume” (5, 9, 14, 18, 23, 27, 32, 36, 41, 45, 50, 54, 59, 63): vai avanti ripetendo l'ultimo punteggio ottenuto con i dadi. Questa regola conferma il valore di "Guida Provvidenziale" delle Oche. Le Oche donano delle "Ali" che permettono di avanzare rapidamente; non ci si può fermare sulle loro caselle. Il gioco comprende 14 “Oca o le sue Piume” con la regola: 4 caselle - un'“Oca o le sue Piume”, 3 caselle - un'“Oca o le sue Piume”.
• Caselle dei "Dadi" (26, 53): se un giocatore ottiene al primo lancio il numero 9 si sposta alla casella 26 oppure alla 53, in base a come è stato ottenuto il 9. Chi ottiene 3 e 6 col primo lancio va subito alla casella 26, chi ottiene 4 e 5 col primo lancio va subito alla casella 53. Questo perchè se un giocatore ottiene 9 al primo lancio arriverebbe subito alla fine del percorso, in quanto la disposizione delle oche, a distanza di nove, facendogli replicare ogni volta il punteggio iniziale lo porterebbe immediatamente al 63.
• Casella 6 “Il Ponte”: paga pegno e salta immediatamente alla casella numero 12.
• Casella 19 “L'Osteria del Tempo Perduto”: paga pegno e resti fermo un turno.
• Casella 31 “Il Pozzo dell'Errore Grave”: paga pegno e resti fermo fino a che un altro giocatore non viene a liberarti fermandosi su di essa.
• Casella 42 “Il Labirinto”: paga pegno e torna alla casella da dove sei arrivato.
• Casella 52 “La Prigione”: paga pegno e rimani fermo fino a quando un altro giocatore non ti aiuta a trovare l'uscita, ovvero non capita su questa casella e prende il tuo posto.
• Casella 58 “La Morte”: paga pegno e torna all'inizio del gioco.
Obiettivo del Gioco:
Vince chi raggiunge per primo l’arrivo ed entra nel "Castello o Giardino dell'Oca" (casella 63) incassando il totale della posta e dei pegni pagati. L'arrivo deve essere raggiunto con un punteggio dei dadi esatto, altrimenti si deve tornare indietro di tante caselle quanti sono i punti in eccedenza. Se, dopo essere tornati indietro dall'arrivo con i punti in eccedenza, si capita sulla casella “Oca o le sue Piume”, si retrocede, anziché andare avanti ripetendo l'ultimo punteggio ottenuto con i dadi.

CASELLE: mute.

bibliografia: 1) BLAU, J. L.: "The Christian Interpretation of the Cabala in the Renaissance, Columbia University Press,1944.
2) BROWNE, Sir Thomas: "Pseudodoxia Epidemica, ChXII", 1650.
3) BUIJNSTERS, P.J. and Buijnsters-Smets,L.: "Papertoys", Zwolle, Waanders, 2005.
4) CARRERA, P.: "Il Gioco degli Scacchi", Militello, page 25, 1617.
5) CULIN, S.: "Chess and Playing Cards", University of Pennsylvania, pages 843-848, 1895.
6) D’ALLEMAGNE,H.R.: "Le Noble Jeu de l’Oie", Paris, Libraire Gruend, 1950.
7) DOMINI, D.: in: "La Vite e il Vino" (exhibition catalogue), Fondazione Lungarotti, pages 37-38, 1999.
8) GIRARD A. R. and QUETEL, C.: "L'histoire de France racontée par le jeu de l'oie", Paris, Balland/Massin, 1982.
9) HANNAS, L.: "The English Jigsaw Puzzle", London, Wayland, page 115, 1972.
10) HIMMELHEBER, G.: "Spiele – Gesellschaftspiele aus einem Jahrtausend",Deutscher Kunstverlag, 1972.
11) HUFMANN C.C.: "Elizabethan Impressions: John Wolfe and His Press, New York, AMS Press, 1988.
12) MASCHERONI S. and TINTI, B.: "Il Gioco dell'Oca", Milano, Bompiani, 1981.
13) MENESTRIER, C.F.: "Bibliotheque Curieuse et Instructive", Trevoux, page 196, 1704.
14) MURRAY H J R,: "A History of Board Games Other Than Chess", Oxford University Press, pp 142-143, 1952.
15) VON WILCKENS, L.: "Spiel, Spiele, Kinderspiel (exhibition catalogue)", Germanisches Nationalmuseums, Nuernberg, page 18, 1985.
16) WHITEHAUSE, F.R.B.: "Table Games of Georgian and Victorian Days", London, Peter Garnett, 1951.
17) ZOLLINGER, M.: "Zwei Unbekannte Regeln des Gansespiels", Board Game Studies 6, Leiden University, 2003.
18) BORSANI, Roberta: "Sul dorso di un'oca. Il simbolismo iniziatico del Grande Gioco." Moretti&Vitali, Bergamo, 2015.
19) OVIDIO: "Le metamorfosi".
20) CHARBONNEAU -LASSAY L. : "Il bestiario del Cristo", Edizioni Arkeios,1994, Roma.
21) LAGORIO, Silvia - PAVONI, Clementina: "Il cocomero rubato", Il Saggiatore, 2001, Milano, pag. 150.
 
  Rinascita o Morte. La Sfida di Medusa (R. Borsani)
 
 
   
 
   

Vai alla ricerca giochi         Vai all'elenco autori