Giochi dell'Oca e di percorso
(by Luigi Ciompi & Adrian Seville)
Avanti Home page Indietro

Torna alla ricerca giochi
(back to game search)
Nuovo Gioco dell’Honore 
"Al Molto Illustre Sig.re et Patron Osservan.o: il Sig.re Bartolomeo di Gieronimo Baldi. Di V. S. Ills. Divotiss. Servitore Antonio Maria Magnani.  
immagine
Versione stampabile      Invia una segnalazione
image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

primo autore: Dal Buono Floriano 
secondo autore: Dal Buono Floriano 
anno: 1630/47 
luogo: Italia-Bologna 
periodo: XVII secolo (2°/4) 
percorso: Percorso di 67 caselle numerate 
materiale: carta (paper) (papier) 
dimensioni: 385X560 
stampa: Acquaforte (taille-douce) (engraving)  
luogo acquisto: Biblioteca Università Bologna 
data acquisto: 18-11-2014
dimensioni confezione:  
numero caselle: 67 
categoria: Religione, Diritto e Morale 
tipo di gioco: Gioco di percorso  
editore: Magnani Antonio Maria  
stampatore: Magnani Antonio Maria 
proprietario: Biblioteca Universitaria di Bologna (BUB, ms. 3878, vol. XXV: Giulio Cesare Croce, Miscellanea, ms. cart., sec. XVI-XVII, n°14, c. 40r e v) 
autore delle foto: Biblioteca Universitaria di Bologna 
numero di catalogo: 2291 
descrizione: Gioco di 67 caselle numerate e distribuite lungo un percorso (viale alberato). A destra, in alto il titolo e in basso il nome dell'incisore: Floriano dal Buono (1599-1647). A sinistra cartiglio con dedica (la tavola è dedicata dall'editore, il libraio Antonio Maria Magnani, che gestiva una bottega all'insegna del Pellegrino, a un Bartolomeo di Gerolamo Baldi). Il foglio contenente l’incisione (gentilmente concesso dalla Biblioteca Universitaria di Bologna che ne ha autorizzato la pubblicazione), si trova alla c. 40 del ms. 3878, vol. XXV, rilegato insieme ad una miscellanea di poesie di Giulio Cesare Croce; nello stesso volume è contenuta anche l’incisione del gioco del “Pela il chiù” (simile all'esemplare del British Museum, arch. n°1317 ("Il Novo e Piacevole Gioco del Pela il Chiù"). Sempre con riferimento al Dal Buono, Oretti ricorda anche un'incisione con il "Gioco della Cantina". Il gioco si conserva con le opere del Croce (vedi bibliografia alla lettera N, n°23), ma l'attribuzione non è certa. Da alcuni è stato datato 1608 circa. Vedere le analogie grafiche del gioco con i giochi in archivio n°1267 ("Il Nobilissimo et Dilettevole Giuoco del Gambaro") e n°1420 ("Il Dilettevol Giuoco del Pellegrinaggio d'Amore").
Sotto il titolo:
"Se bramate giocare honestamente
Signori senza inganno e senza vitio
Eccovi un nobilissimo esercitio
Da poter trattenervi allegramente
Questo è un gioco civil dove ogni gente,
Può giocar senza dar cattivo inditio
Di se ne può mandar vi in precipitio
Ne a cosa indurvi brutta e fraudolente.
Qui con un bolognin doi o tre hore
Potete stare in spaso et allegrezza
Senza causar tra voi lite o rumore.
E perché magiormente ognun l'apprezza
L'ho voluto chiamar gioco d'honore
Come honorato e pien di gentilezza
Su dunque con prestezza
Pigliatelo Signor che con effetto
Poco danno n'havrete e gran diletto."
REGOLE: in alto a sinistra nel cartiglio con dedica.
"Al Molto Illustre Sig.re et Patron Osservan.o:
il Sig.re Bartolomeo di Gieronimo Baldi
Di V. S. Ills. Divotiss. Servitore Antonio Maria Magnani.
La regola del gioco sarà che ciascuno che vorà giocare, met / terà suso un Bolognino o più o manco a lor piacere, poi / si piglia due dadi ordinary et si tira p(er) chi haverà da essere / il primo et chi farà più punti sarà il primo a cominciare / il gioco et gli altri seguitano secondo che và la mano et cias: / cuno notarà i suoi punti, intrando, p(er) la porta da basso an / drà inanzi segnando suso quei numeri secondo i punti che / farano, cioè chi andarà col punto sopra una di quelle figure / ch'ascendono, non si fermarà ma andrà inanzi 4 punti et / giungendo pur sopra un'altra di dette figure, andrà inanzi / altri 4 punti sin che giungi su un numero ove non sia figura. / Chi al salire andarà sul forno pagherà dui quatrini e torna / rà indietro dui punti. Ma chi nel descendere vi andarà / vistarai sino che uno ti chavi. / Chi passerà col punto il suddetto nu. 67 cio(è) / chi spallerà tornerà in dietro oltre tanto / quanto farà di più. / Chi andarà col suo punto su quello d' / un altro, laltro ha da tornare ove / era quello e pagare un qua(trin)o."

CASELLE: alcune con didascalia.
Cas. 5): Paura Desce.e
Cas. 6): Fatica Ascen.e
Cas. 9): Pigritia Des.e
Cas. 10): Patientia Asc.e
Cas. 13): Crapola Des.e
Cas. 18): Lealta Asc.e
Cas. 22). Esperenzia Ascen.e
Cas. 24): Chi alla prima farà duoi sei vera qui
Cas. 26): Stabilità Asce.e
Cas. 34): Liberalità Asce.e
Cas. 38): Industria Asce.e
Cas. 39): Forno Des.e
Cas. 42): Pruden.a Asce.e
Cas. 43): Accidia Des.e
Cas. 47): Pazzia Des.e
Cas. 50): Torre di Virtù. Va inanzi 6. punti tira un bolognino
Cas. 51): Odio Des.e
Cas. 54): Nobiltà Asce.e
Cas. 55): Invidia Des.e
Cas. 58): Vigilantia Asce.e
Cas. 59): Avaritia Des.e
Cas. 62): Letitia Asce.e
Cas. 63): Ignoranza Des.e
Cas. 67): Honore






bibliografia: 1)Bibliografia Bertoldo&Co. (n°23).


 
  DAL BUONO (Dal Bono, Del Buono, Bono, Boni), Floriano (1599 - 1647).
 
  Giulio Cesare Croce (1550-1609)
 
 
   

Vai alla ricerca giochi         Vai all'elenco autori